Premio Industria Smart

Il forum Industria Smart, organizzato dal Consorzio per lo Sviluppo industriale della Provincia di Matera, ha visto come protagonisti numerosi attori della scena economica e politica regionale e nazionale, nonché numerose eccellenze industriali che sono riuscite a distinguersi per capacità di innovare nel proprio settore.


L’evento, tenutosi presso il Castello di San Basilio, a Pisticci, ha coinvolto tutti i presenti in un dibattito sui principali temi di attualità.


In seguito ai Saluti Istituzionali del Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, i lavori sono stati introdotti dall’Avvocato Rocco Fuina, che si è focalizzato sulla cruciale importanza che rivestono le aree industriali, per la competitività e la creazione di valore nel Sud Italia e nel Mezzogiorno.


Diversi sono stati poi i temi trattati, tra cui: il modello 231/01, a cura del Dott. Giampaolo Carretta; la sicurezza sul lavoro e L.81, con l’Ing. Rocco Luigi Sassone; la digital transformation con l’Ing. Ezio Baratta; gli investimenti infrastrutturali per la ZES (Zona Economica Speciale) e per il Mediterraneo con l’Avv. Floriana Gallucci; la gestione delle risorse umane e la loro motivazione in azienda, a cura della Dott.ssa Nadia Cristofoli di ADECCO; il Lean Thinking nelle imprese con l’Ing. Roberto Ronzani dell’Istituto Lean Management; l’importanza delle energie rinnovabili con l’Ing. Angela Lancellotti; le opportunità del PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) e delle misure regionali, a cura dell’Ing. Giuseppina Lo Vecchio, membro della Direzione Generale per lo sviluppo economico, il lavoro e i servizi alla comunità della Regione Basilicata.


A conclusione dei lavori si è tenuta la prima edizione del premio Industria Smart, in cui sono state premiate le sei realtà imprenditoriali, attive nelle Zone Industriali di La Martella, Jesce e Val Basento, che sono riuscite a distinguersi per capacità di innovare, nei rispettivi settori di appartenenza.


Un riconoscimento è andato anche all’azienda Lucana Sistemi per il progetto ARSchooInnovation: Augmented Reality School. La prima Casa Editrice Italiana 4.0, nonché l’unico brand Made in Italy che produce Libri interattivi e Card in Realtà Aumentata, con l’obiettivo di essere disruptive nel settore Education, mediante l’introduzione di innovazione digitale sia nella scuola d’infanzia, primaria e secondaria, che nelle famiglie.


A ritirare il premio è stata Antonella D’Ercole, Founder e Project Manager del brand, unica donna a guidare uno dei sei progetti premiati.

Seguici su